La mafia normale

Ieri è andata in scena a Trapani “La mafia normale”, progetto teatrale mio e di Piervittorio Demitry, su un testo teatrale scritto da me. Per la prima volta mi sono trovato a scrivere una sceneggiatura per il teatro, grazie all’Associazione Anti Racket e Anti Usura di Trapani che mi ha chiesto questo impegno. L’associazione si è occupata anche della produzione e della promozione dello spettacolo, che ha debuttato ieri, come dicevo, ed è stato pensato per una tourné nelle scuole a partire dal prossimo autunno. Sul palco, Tiziana Ciotta, Lorena Ingarsia, Marco Marcantonio e Michele Morfino, per una storia grottesca ambientata in un mondo dove tutte le prassi illegali delle organizzazioni criminali, degli affari sporchi e dell’illegalità comune e quotidiana sono appunto “normali”. Non potete immaginare l’emozione di vedere interpretato da attori in carne e ossa qualcosa di scritto su carta, né dover parlare davanti a una platea attenta e numerosa. Lo spettacolo di ieri era riservato alla stampa e alle autorità. L’augurio è che sia preso in considerazione da giornalisti ed enti, permettendoci di tornare sul palco al più presto non solo nelle scuole ma anche in uno spettacolo aperto a tutti.

Per altre informazioni vi rimando questi due link, mentre prossimamente segnalerò i podcast dei nostri recenti interventi nelle radio locali:

Breve intervista sul Giornale di Sicilia

Comunicato Stampa su Liberainformazione

Annunci

Quattro carogne a Malopasso (12)

Il gran finale.

Quattro carogne a Malopasso (11)

Qui una scena clou: compare il prete, apparentemente invasato, spara due cazzate, e non lo caga nessuno. Sempre meglio.

Quattro carogne a Malopasso (10)

Quattro carogne a Malopasso (9)