I do all my own stunts

Da domani fino a domenica sarò a Lucca Comics, il natale del fumetto italiano. Quest’anno mi troverete praticamente fisso allo stand Panini (E261), per il mio de-butto come editor. Certamente farò un salto di tanto in tanto (leggi: nelle pause) allo stand Beccogiallo (E109), con Nico e Giuseppe per autografare ai lettori di gran gusto copie di Mauro Rostagno – prove tecniche per un mondo migliore.
Inoltre, a Lucca debutterà il numero 9 di Mono, la rivista antologica sperimentale edita da Tunué fondata nell’ormai lontano 2006 da me e il poliedrico Sergio Algozzino e diretta oggi da Daniele Bonomo e Sergio Badino. Questo numero ospita una mono-tavola scritta da me e disegnata dal buon Giuseppe, di cui vedete un’anteprimina qui su.

Allo stand Panini troverete certamente parecchia roba tradotta da me, o per cui ho curato l’editing, negli scorsi mesi. Oltre a Gli Incredibili X-Men 244, X-Men DeLuxe 187 e Wolverine 250, se viene mantenuta la tradizione di portare materiale in anteprima immagino che troverete il For Fans Only: Ercole – Assalto al nuovo Olimpo e il colossale Omnibus di Paradiso X, che ho tradotto perdendoci una decina di anni di vita. Credo che saranno disponibili anche alcune chicche dalla Francia (visto che a conti fatti sono ormai l’editor unico per i prodotti Panini provenienti d’oltralpe): dovreste trovare il secondo volume della pregevolissima ristampa del capolavoro fantasy del mio adorato Jean Van Hamme, Thorgal (chi non la segue non capisce un cazzo di fumetti); il terzo dello spin-off di XIII, XIII Mistery: Little Jones, dedicato alla sexy maggiore Jones; e il peculiare antologico Vampiri: Sable Noir. Per finire, vi segnalo altri due volumi tradotti da me medesimo, i primi della linea Panini Noir, entrambi disegnati da due amici (tutti e due ospiti allo stand): Ricca da Morire (di Brian Azzarello & Lee Bermejo) e L’Esecutore (di John Evans & Andrea Mutti).
Inoltre mi sono autoimposto di rispondere solo alle domande intelligenti se mai me ne verranno poste a questo incontro:

DOMENICA 31 OTTOBRE – DALLE 12:00 ALLE 13:00
ASSEDIO AGLI EDITOR PANINI!
Un evento senza precedenti! Gli editor Panini Comics al gran completo risponderanno alle domande dei lettori senza censura! Parteciperanno all’incontro: Luca Scatasta, Giorgio Lavagna, Marco Ricompensa, Mattia Dal Corno, Elena Zanzi, Cristiano Grassi, Marco Rizzo. A moderare l’incontro il Direttore Marco M. Lupoi in persona! Fatevi sotto!

Non posso non segnalarvi che allo stand BD (E229) troverete due cari amici, Tito Faraci e Francesco Ripoli insieme a un grande della letteratura, Alessandro Baricco, a presentare l’adattamento a fumetti di Senza Sangue. Si tratta di un progetto che promuovo volentieri, che ho cominciato a seguire dall’inizio, quando ero redattore “interno” per BD, e che è stato portato avanti dai tipi della casa editrice torinese per un risultato finale davvero notevole. Tito si è misurato con una storia non facile, e Franz è tornato nuovamente a reinventare il suo stile. Siccome non ci facciamo mancare niente, allo stand BD troverete altri volumi amabilmente riadattati nell’italico idioma dal vostro, tra cui segnalo Ignition City del maestro Warren Ellis e l’ultimo volume di Savage Dragon.

Per finire, vi segnalo la Tavola Rotonda degli autori organizzata da un amico fraterno (Claudio) e un professionista che stimo tanto (Luca), che si preannuncia se non risolutiva quantomeno interessante.

Sì, Lucca è “il Natale” del fumetto. Per me questa volta più delle altre sembra più l’ultimo dell’anno, quando ho sotto gli occhi tutto l’operato dei mesi precedenti e comincio a programmare i prossimi.
Ci vediamo in fiera, cia’.

Annunci

Tango

Questa mono-tavola è apparsa sul primo numero di Mono, il cui tema era il continente americano. La ricordo con piacere anche e soprattutto per la possibilità di lavorare con il maestro e amico Giuseppe Franzella, che ha reso un gioiellino la tavola su mia sceneggiatura. Beppe è anche autore dell’ultimo numero di Brendon in edicola, con disegni davvero da mozzare il fiato.

Michael Jackson

Da bambino ero un fan sfegatato. Con il passare degli anni mi disinnamoravo della sua musica, ne stimavo l’importanza artistica, ma mi inquietavano le notizie sulla sua vita privata, le sue manie, le sue follie. Ma periodicamente ricordavo quell’emblema di spensieratezza, per quegli anni spensierati, e il videogame di Moonwalker, il video di Thriller, il film… Roba che fino a qualche mese fa mi faceva sorridere, oggi mi fa sorridere con una punta di nostalgia.

Per il numero 2 di Mono, dedicato alla Musica, ho ripreso e rimescolato quei ricordi e ho scritto una storiella per Roberto Di Salvo proprio su Michael Jackson e il suo incontro con i nostri Love Bringers (boy band/gruppo paramilitare esordito su Alta fedeltà vol.4). Il lettering è di Andrea Gadaldi.
Eccola qui, sperando di non offendere nessuno…

Turning Points (2)

Ok, è il momento della seconda notizia. Non sono più il curatore di Mono, decisione presa anche da Sergio. E’ stato un onore, un divertimento e una grande responsabilità, ma gli impegni sempre maggiori e la crescente dose di coinvolgimento che comportava la rivista non mi rendevano possibile proseguire (e lo stesso vale per Sergio). I nuovi curatori saranno Sergio Badino e l’amico Daniele Bonomo, con la sempre puntuale supervisione dei Tunués. Qui il comunicato ufficiale. Io approfitto del mio spazio privato per ringraziare i lettori ma anche gli autori che si sono prestati alla sfida, che hanno voluto contribuire alla causa umanitaria, e sopratutto ci hanno voluto regalare il loro tempo prezioso per un progetto così particolare.

Mono 5 – Passione

A Lucca presenteremo il quinto numero di Mono, l’apprezzatissima rivista che io e Sergio curiamo per Tunué. Sta già sui cataloghi, e potreste avere visto un’anteprima in miniatura della splendida cover del maestro Milo Manara (e chi altri, con il tema “Passione”?). Tra gli autori contenuti in questo numero, vi segnalo (in ordine rigorosamente sparso e/o di gusto e/o di affetto) Paola Barbato, Armando Rossi, Fabiano Ambu, Sergio Tisselli, Susanna Raule, Diego Cajelli, Andrea Domestici e Marco Soldi. E anche la consueta marea di nomi un po’ meno noti che come spesso accade vi sorprenderanno. Scommettiamo?