W la Mamma, W l’Italia

Come avevo anticipato qualche mese fa, io e Lelio compariamo con una storiella sul nuovo numero di Mamma. Come sempre, scritta da me medesimo e disegnata da lui luidesimo. Se non doveste riuscire a trovare la rivista nei soliti canali, potete acquistarla on line. I bravi tipi di Mamma si autofinanziano e si affidano agli abbonamenti per produrre un magazine assolutamente privo di pubblicità, di padroni e di padrini, forse l’unica cosa che permette di essere certi di essere liberi, e comunque di poter infondere fiducia nel lettore, che sa di non doversi aspettare colpi trattenuti. In effetti, noto sfogliando questo numero della rivista sia che il livello qualitativo medio è piuttosto alto (da un mestro come Gianni, all’amico Flaviano passando per i nuovi mostri sacri come Makkox – io e Lelio ovviamente ci tiriamo fuori e impallidiamo), sia che i toni si alzano. Inevitabile, direi, visto l’andazzo della comicità in Italia.
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...