Peppino Impastato a Palermo e Cinisi

Solo poche parole, prima di crollare a letto, ma ce ne vorrebbero tante, tantissime. Sia per salutare i tanti amici e conoscenti che sono venuti a trovarci o ai tanti curiosi che abbiamo conosciuto in questi altri due intensissimi giorni, sia per ringraziare chi ha moderato o organizzato questi incontri (Roberto Puglisi, relatore impeccabile ed emozionante, e la Feltrinelli per Palermo, Marina Montuori, Giovanni Impastato e Salvo Vitale per l’incontro Cinisi e per il continuo supporto). Mi spiace che alcuni a Palermo come a Trapani siano rimasti a mani vuote ma davvero nessuno era riuscito a prevedere quell’affluenza e quella richiesta.

Ci vorrebbero tante parole e chissà quanta “spremuta di meningi” per descrivere l’emozione di presentare il nostro fumetto in quei luoghi dove è ambientato, davanti alle persone che hanno conosciuto il protagonista del libro (o che ne sono co-protagonisti) o in quella città, Palermo, che in occasioni come questa sa davvero farsi amare (certo, poi basta riprendere la macchina e immettersi nel traffico per tornare a odiarla).

For the record, il libro è stato segnalato da Mollica su Do Re Ciak Gulp al Tg1 sabato mattina, io ho partecipato a un intervento radiofonico su Radio Popolare e PrimaRadio, mentre Lelio è intervenuto con Giovanni a Radio3, insieme siamo stati intervistati da Tgs e mi risulta che l’intervista sia stata mandata in onda anche su Rgs, e oggi mi comunicano è apparso un pezzo di Luigi Ansaloni anche sul Giornale di Sicilia. Per finire, sabato il Garage Ermetico ha trasmesso un’edizione speciale tutta dedicata a Peppino e al nostro fumetto. Inoltre, vi segnalo il bel pezzo di Gianfranco Giardina su SiciliaInformazioni.

Advertisements

4 thoughts on “Peppino Impastato a Palermo e Cinisi

  1. perchè ti stupisci di tanto successo e tanta affluenza? con un disegnatore bello come Lelio non poteva che essere così! ahahahaha ;)A parte gli scherzi… il fumetto è davvero grandioso e penso che doveva essere previsto (soprattutto da una libreria come la feltrinelli) un numero maggiore di copie…tanto alla fine se rimanevano, le avrebbero vendute nei giorni seguenti…Complimenti ancora!!!PS: magnifica la foto del vecchietto 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...