Bei fumetti

Qualche settimana fa ero riuscito a ritagliarmi del tempo da dedicare alla lettura. Tra esami e lavoro purtroppo avevo allungato ulteriormente la già alta pila di fumetti sul comodino (immaginario, perchè non ci entrerebbero, e quindi i fumetti in attesa di lettura giacciono nella libreria). Quando mi ero finalmente deciso a parlare sul blog delle mie letture, il tempo libero si era nuovamente esaurito. Ma non riesco più a sopportare la visione di parte di questo post archiviato come “bozza” nel pannello di controllo di blogger, e faccio uno sforzo prima di crollare a letto dopo una settimana piuttosto pesante dandovi sì dei consigli su quello che mi è piaciuto, ma in forma di pillole. Chissà che non diventi un appuntamento fisso.

LMVDM
Finalmente, dopo mesi in attesa del “momento giusto”, ho letto il nuovo libro di Gipi. A volte si dice dei romanzi: è un libro che ti resta dentro. E devo dire che anche per un romanzo a fumetti si può usare la stessa formula. La mia vita disegnata male è intelligente, toccante, spiritoso, ricco di spunti e di idee, sviluppato su tanti piani narrativi che credo nemmeno Gipi stesso abbia potuto immaginare coscientemente nella realizzazione. Ed è anche per questo che Gipi è un grande autore. Forse per questioni di identificazione preferisco ancora S., ma questo credo sia il capolavoro della maturità compiuta. Una bella e approfondita analisi la trovate qui.

Joker
Meraviglia per gli occhi e storia hard boiled ambientata alla corte di Joker. Tanto veloce e ben ritmata che sembra finire subito, se non fosse che non si può fare a meno di soffermarsi sui disegni di Lee Bermejo: ogni vignetta è studiata e ragionata. Poteva essere ancora più cruda (dalle immagini circolanti in rete mancanti nel libro pare ci si sia trattenuti) ma è una bella crime story in puro stile Azzarello.

Wolverine: Get Mystique Scalped vol.2
Un altro autore che tengo d’occhio con piacere è Jason Aaron. Ha un gran senso del ritmo e già una sua personalità, le sue storie hanno il retrogusto del metallo (piombo o adamantio che sia) e un pizzico di sensualità. Get Mystique è la prima saga di Wolverine che mi ha davvero entusiasmato e divertito dopo il ciclo Millar & Romita Jr, con caratterizzazioni azzeccate, zero moralismi e risvolti interessanti, e Scalped è davvero intrigante e sorprendente, oltre che crudo e autentico.

Cronache Birmane
Sempre meglio, Delisle: sempre più padrone del suo stile, sempre più in bilico tra umorismo da turista spaesato e denuncia sociale da reportage. Cronache Birmane si legge con piacere e indignazione allo stesso tempo, è meno noiosetto di Shenzen e ancora più brillante di Pyongyang.

Escapisti

Altro centro nel bersaglio per l’autore di Y The Last Man, Pride of Baghdad e tanto altro. Vaughan non ne sbaglia una, e Gli Escapisti è un vero e proprio tributo, una dichiarazione d’amore al fumetto e alla vita. Un gruppo di amici decide di rilanciare il personaggio inventato da Kavalier & Clay con una nuova serie in stile moderno, ma una multinazionale si accorge del loro successo e decide di diventare la loro arci-nemesi. Tre storie corrono in parallelo tra rimandi e strizzate d’occhio che comunque non impediscono di godersi la lettura a chi non è un nerd.

Annunci

Un pensiero su “Bei fumetti

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...