Dio ci salvi dagli imbecilli

Concordo, Silvio! Accenderei anch’io un cero alla Madonna. Speriamo Obama già conosca Berlusconi e sappia dargli il peso che merita riconoscendolo come imbecille (seppure anche stavolta, dice, è stato frainteso). E mi sa tanto che anche a livello di politica estera ci toccherà essere soppesati grazie alla rappresentanza di una persona che se ne esce con le dichiarazioni e i toni che potete leggere sul Corriere. Che dopotutto va a braccetto con Calderoli e Gasparri, altri due fini intellettuali noti per le loro colte e illuminate esternazioni.

Mentre in Italia si ammazzano i ragazzi di colore che rubano uno snack, si propongono classi separate “di inserimento” per i bambini immigrati e si trovano nei rumeni i colpevoli di tutti i mali del mondo, gli Usa ci stupiscono ed eleggono un giovane politico ed ex avvocato per i diritti civili di nome Barack Hussein Obama. Ok, sarà pure d’accordo con la pena di morte e sposterà in Afghanistan buona parte dei militari americani in Iraq (altro che ritiro), però la sua elezione ha un valore simbolico – per l’età, per la storia politica, e ovviamente per il colore della pelle – tanto evidente da portare chiunque a riconoscere il momento storico. E le riforme che ha promesso potrebbero davvero cambiare volto agli Stati Uniti, magari grazie all’appoggio di quella gente che finora della politica se n’è fregata. Credo sia una persona abbastanza seria da evitare le inevitabili smancerie da cugino di secondo grado appiccicoso e rompicoglioni in cui il Biscione è specialista.

40 anni fa in Usa ammazzavano Martin Luther King, oggi viene eletto un presidente di colore.
40 anni fa in Italia mandavano la polizia contro gli studenti universitari… oggi pure. Mah.

Annunci

4 thoughts on “Dio ci salvi dagli imbecilli

  1. Marco, forse esagero, ma come ho scritto altrove, penso che Berlusconi sia il PERFETTO rappresentante della maggioranza degli italiani: isolati, ignari di cosa stia succedendo nel mondo reale, incapaci di giudicarsi da una prospettiva esterna e di guardare fuori dal proprio orticello, che risolvono tutto con una battuta, e per di più di cattivo gusto. Che ci piaccia o no, lui la rappresenta davvero, l’Italia contemporanea. O almeno la maggioranza del paese.

  2. Mi accodo (purtroppo) alla tua riflessione e a quella di Adriano, forse è quello che ci meritiamo anche se io personalmente continuo a pensare che una speranza c’è…Non so se il rinnovamento passerà per Obama, ma è già qualcosa…Andrea (il farista)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...