Sicilia recidiva

Premiato Cuffaro, condannato per favoreggiamento a singoli esponenti di Cosa Nostra, con un seggio al Senato e l’immunità parlamentare.
Premiato Lombardo, quello del ponte a tutti i costi, e premiata la formazione politica tra le più ambigue di questa Terra.
Premiato il senatore D’Alì (ancora), che ha mollato la poltrona della Provincia dove era salito solo un paio d’anni fa.
Alla faccia della fine del cuffarismo.
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...