Tu chiamali se vuoi… "Pupiddi"

Sono tipicamente due gli utenti di questo blog: i miei amici “quotidiani” o quasi, gente che conosco da più o meno tempo, per lavoro, università, o semplicemente compari di una vita. Nella stessa categoria ci infilo le ex che sbirciano qua ogni tanto. Poi ci sono quegli amabili nerdacci, forumisti, colleghi di ComicUs o di altri siti, fumettisti vicini e lontani, gente che comunque può a volte essere inserita anche nella prima categoria.
Alla prima categoria se dovessi parlare di Action Figure, principalmente mi guarderebbero con gli occhi stralunati, per poi mutare l’espressione in disgusto quando spiego che le Action Figure sono i “pupazzini”. La seconda categoria invece spesso e volentieri si inforverebbe e comincerebbero discussioni sulla qualità delle articolazioni dei prodotti della ToyBiz. Insomma, il mondo si divide in nerd… e tutti gli altri.
Come Action Figure in USA intendono tutti i pupazzini, da He-Man a Elvis. Ultimamente si è passati dal “comune” collezionismo di giocattoli d’epoca a collezionare veri e propri pupazzini inediti da collezione. Il livello di dettaglio delle più recenti Action Figure è pazzesco, e le avvicina alle più costose statuette. Su tutte spiccano quelle della TMP di Todd McFarlane (ex-disegnatore di fumetti) spesso originali nella scelta dei soggetti (si va da Jimi Hendrix a Jim Morrison, da Shaquille O’Neal a Alien).

Personalmente, sono sempre stato affascinato da questi oggetti iperdettagliati, ma mi sono sempre tenuto alla larga dalla possibilità di cadere in questo vortice: spendo già troppi soldi in fumetti, DVD e libri (nell’ordine…) e non posso permettermi un’altra passione morbosa. Mi ero ripromesso però di concedermi solo due vezzi: avrei ceduto solo quando avessi visto una notevole action figure di Lanterna Verde (personaggio che adoro, forse il mio eroe preferito) e di Freddie Mercury.
Ho finalmente visto in fumetteria una splendida action figure di LV, basata sui disegni del maestro Alex Ross. La potete vedere qui sopra. Sarà mia, e mi guarderà dalla mia scrivania, proprio tra il portatile e la foto di Stanley Kubrick.
Dell’action figure di Freddie ancora niente all’orizzonte. Intanto però, la TMP mi ha spiazzato con un annuncio incredibile: quest’anno produrrà i pupazzini di Lost. Messa così viene da sorridere. Poi uno si guarda quanto è allucinantemente bella la statuetta di Charlie che vedete qui sotto e si ricrede sui termini (“pupazzino” a chi?) e sul numero di action figure che vuole concedersi nella vita…
Cioè, ma secondo voi quella di Locke me la faccio scappare?

Advertisements

3 thoughts on “Tu chiamali se vuoi… "Pupiddi"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...