Cose del Cuarto Mundo! (I diritti DC in Italia…)

– Follow the money.
– What do you mean? Where?
– Oh, I can’t tell you that.
dal film”Tutti gli uomini del presidente”
di Alan j. Pakula (1976)

Ok, questo è il mio blog, vabbene?? Questo è il mio diario, scrivo quello che voglio io e ne sono direttamente responsabile. In quanto diario, è ufficioso. In quanto mio, lo leggono in quattro gatti.
Era un bel po’ che pensavo di scrivere questo pezzo. Aspettavo di incrociare abbastanza voci e testimonianze, di essere abbastanza a ridosso dagli annunci ufficiali da buttarmi senza passare per quello che spara a vuoto.
Veniamo al sodo.

Da molto molto tempo si parla della cessione dei diritti DC dalla Play a un altro editore. A lungo si è parlato della Paninicomics, licenziataria dei diritti DC in mercati importanti come la Francia. Più recentemente, specie dal cambiamento dei responsabile DC dei diritti esteri, si è parlato di un interesse da parte degli americani di un interlocutore di grosso livello. Ricordiamoci che la DC è parte della AOL/Time/Warner, colosso americano dei massmedia e dell’intrattenimento.
In ogni caso, i nomi che si facevano con più insistenza erano quelli di Mondadori e DeAgostini. Quest’ultima tra l’altro ottenendo la DC in Italia avrebbe potuto rispondere all’offensiva paninara sul mercato spagnolo.
Negli ultimi mesi c’è stata una forte accellerazione negli eventi, che il sottoscritto, con spirito da intrepido reporter, si è preoccupato di seguire, parlando coi diretti interessati, incrociando le fonti, e presagendo scenari futuri. Il più prevedibile dei futuri vede la Pegasus, secondo distributore di fumetti in Italia, indebolirsi a causa della perdita di una o forse entrambe le sue colonne portanti: la Play e la Magic, entrambe licenziatarie DC. Tutto cio’ a vantaggio dello storico concorrente Pan Distribuzione (ossia Panini!), sempre serio e professionale e adesso con un catalogo a colori che fa invidia al Preview americano…
Un’altra questione a lungo chiacchierata è la scadenza dei diritti per la Play. Ormai sanno tutti che ufficialmente la Play smetterebbe le pubblicazioni, secondo contratto, a dicembre 2006. Quindi solo a gennaio 2007 un nuovo editore potrebbe raccogliere il testimone, a meno che non venga pagata una penale. Questo è almeno quello che ho capito e saputo.
Alcune importanti defezioni in casa Pegasus e sopratutto in casa Play (avete capito di chi sto parlando?) mi avevano fatto tintinnare qualche altro campanello. A Napoli avevo già raccolto alcune voci, le avevo incrociate con altre, e avevo guardato costantemente le anteprime che arrivavano in fumetteria sbirciando tra le uscite Play.
Alla fine, a luglio smetteranno le pubblicazioni della Play Press dedicate ai personaggi DC Comics.
Il pacchetto diritti DC, pare nella sua totalità, passerà ad un nuovo editore. Si tratta della Planeta De Agostini, che dal giugno 2005 pubblica in Spagna la DC, Vertigo etc. Per la precisione, li pubblica in smilzi albetti senza note e ha già lasciato serie in sospeso… e alla scorsa fiera di Barcellona ha fatto annunci pazzeschi come questo.
In ogni caso, per curiosi, sognatori e fantaeditori, questo è il sito spagnolo della DeAgostini dedicato alla DC.

Tornando in Italia, la Planeta De Agostini ha fatto una bella offerta sostanziosa, e pare che si cominci subito o quasi. Questa cosa in molti nel settore la sapevano già, altri facevano finta di non saperlo, e altri aspettavano l’annuncio ufficiale. La “base”, però, quei nerdacci che permetterebbero alle iniziative editoriali di sopravvivere, navigavano nell’ombra, affidandosi al faro di ComicUs, tra gli altri.
L’annuncio ufficiale, quello che toglierà ogni dubbio e deciderà se sono un ciarlatano o no dovrebbe arrivare a giorni. Forse, come molte voci dicono da un paio di settimane, già alla fiera di Mantova che anche per questo, oltre che per tante belle guest star e un programma ricchissimo, si preannuncia imperdibile (io, purtroppo, causa impegni universitari non potrò esserci!). Io, qui, fra quattro gatti e pochi sguardi, mi permetto di anticiparvelo…
Annunci

23 pensieri su “Cose del Cuarto Mundo! (I diritti DC in Italia…)

  1. Vai Rizzo! Che scoop! Questa finalmente è la tua grande occasione! Quella che aspetti dal prinmo giorno che hai aperto Comicus! Hai già mandato il curriculum alla Planeta o sei già sotto contratto in esclusiva con loro e non puoi rivelarcelo? A quando anche questo annuncio?

  2. Soy Raul Lopez webmaster de Zona Negativa, en el proximo Salon del Comic de Junio salen las series regulares de Batman (100 paginas) 5€ y la de superman (100 paginas) 5€.

  3. questo è proprio un post da vero nerd!uahuahuahuahuah!!!!ma tutto ciò che hai scritto comunque vuol dire un paragrafo in più di storia del fumetto?;D

  4. Cosa c’è con voi, italiani?Voi potete vendere comic USA in tutta Europa con Panini e una ditta spagnola, che poi fa una pubblicazione di qualità 10/10 no può pubblicare nulla in Italia che cominciate a urlare tutti? Sapete cosa è la unione europea?Boh, Planeta de Agotini Pubblicherá comics DC molto meglio della Play Press…Dovete stare allegri se la notizia diventa veritá…Ea, in Spagna se publiccano comics USA meglio che in Italia o anche in USA…e poi, il Barcellona campione di Europa e il Seviglia campione de la UEFA…

  5. Sargalab, forse non hai capito bene cosa ho scritto.Non è un problema se la DeAgostini pubblica la DC in Italia.Anzi, secondo me, meglio la DeAgostini che il monopolio della Panini (praticamente su tutto il fumetto americano in italia).E poi sono sicuro che lavora bene, è un editore grosso e serio. Tu non sai quanto male ha lavorato la Play Press in Italia con la DC ;)>il Barcellona campione di Europa>il Seviglia campione de la >UEFA… Si ma i mondiali li vinciamo noi! 😛 😉

  6. Inoltre, sono anche abbastanza sicuro che la Planeta si adatterà al mercato italiano pubblicando le serie come siamo abituati qui in italia, quindi in albi più grossi e con i redazionali.Altrimenti è un suicidio editoriale.

  7. No, quello che ho scritto no è per quello che hai detto tu, ma per le altre persone che dicono che se Planeta pubblicherà DC in Italia, loro compreranno DC in inglese…Planeta pubblica molto bene e vero che i suoi comics non hanno lettere dei lettori. Ma neanche quelli de Panini Marvel Spagna che le ha tolte dopo 25 anni di tradizione…Queste lettere appaiono adesso nella rivista Panini comics…Se la gente non ha fiducia in quello che può fare Planeta forse non sanno che ha pubblicato Marvel per 25 anni in Spagna e la stessa Marvel, tempo fa, disse che era la migliore pubplicazione de i loro comics in Europa…Per finire:che questo che fa -o vuole fare-pubblicare DC in Italia-è una risposta alla mossa di Panini in Spagna: strapparle la pubblicazione Marvel in Spagna sue due piedi e, poi, assumere per Panini Spagna il responsabile -editor in chief- Marvel di Planeta e il suo staff…Per Planeta questo è estato una dichiarizione di guerra. Ha cominciato comprando i diritti di DC in Spagna -che, sembra, erano prossimo obbietivo di Panini Spagna,- . Poi ha riuscito a sviluppare una politica editoriale molto forte per mettere in disparte Panini, compresse politiche di distribuzione-e adesso vuole sbarcare in Italia comprando i desiderati diritti DC che pure voleva Panini…Planeta è il più importante gruppo editoriale in lingua spagnola del mondo, una multinazionale piena di quattrini e che non ha ancora ingoiato il rospo di aver perso i dirriti Marvel e la sua migliore gente del reparto di comics nella giocata che 18 mesi fa fece l’amico Lupoi in una mossa fulminea e sorpresiva e che poi ha presentato urbi et orbe nel salón del comic di Barcellona davanti allo stand de Planeta-poverini avevano certe facce…-propio in Barcellona, dove Planeta ha il borgo natio e i suoi impianti…Beh, Lupoi non poteva saperlo, certo, ma andare in Barcellona a umilliare cosí a una delle più importante ditta della Catalogna non lo aveva fatto mai nessuno…Nel mondo editoriale spagnolo Planeta è Dio, no guarda nessuno in faccia…e adesso stanno dando la sua risposta:V di VendettaPD. sí, so abbastanza bene come lavorava la play, mi ho comprato decine e decine dei loro comics DC tramite ebay…Ottima scelta per imparare italiano…

  8. Si, so anche io della questione riguardo lo scontro Planeta-DeAgostini e non escludo che la scelta della DeAgostini sia una risposta alla Panini, mi è arrivata anche questa voce.Ma non vorrei trasformare il dibattito in una specie di “tifo” nazionalistico, anche perchè non tifo particolarmente ne per l’uno ne per l’altro.Mi stupisce che tu sappia parlare così bene l’italiano nonostante hai studiato sui volumi Play, alcuni sembrano scritti in lingua aliena! ;D

  9. Eh, non solo ho imparato italiano leggendo fumetti…l’ho fatto in liceo e università.Altra cosa:Non è una questione nazionalistica. Sono soldi. Planeta vendeva l’80% dei comics in Spagna quanto aveva i diritti di Marvel. Adesso sólo il 38% (e perchè ha comprato i dirriti DC e de piu manga, Dark Horse…) e Panini il 35%. Cioè: Planeta ha perso in Spagna una quota di mercato di più del 40% per la mossa di Panini e in un mercato del quale era il padrone totale e che per via dei film cresce e cresce, sopratutto u titoli di Spiderman e X men…Io sono contento con il lavoro di Panini, lo fa bene e i loro comics non sono molto cari.

  10. mi sembra una questione quantomeno interessante.io da attento lettore dc (e fan di geoff johns) attendo di vedere cosa proporra’ la planeta.cmq in giro in effetti mi pare che ci sia troppo di ‘sto malcostume di lamentarsi preventivamenteDanilo “darkhawk” guarino.

  11. Io avrei scommesso sulla panini, ma ormai la mia ipotesi è stata smontata.Complimenti a te che hai (probabilmente) letto la realta prima di tanti altri.Per il resto se effettivamente sarà la planeta a pubblicare DC qui da noi mi auguro che faccia un buon lavoro, sarò certamente tra i suoi clienti. Incrocio le dita.

  12. non vorrei scandalizzare nessuno dicendo la verità, ma mi suonava strano sentire che la DeAgostini è spagnola.allora dopo una ricerchina su http://www.gruppodeagostini.it/ si “scopre” che la DeAgostini è italiana (L’Istituto Geografico De Agostini è fondato a Roma dal geografo Giovanni De Agostini nel 1901) e lo è tutt’ora. Planeta è uno dei marchi con cui viene pubblicata in Spagna e America Latina.chi ne faceva una questione di vanto nazionale spagnolo si dovrà ricredere…comunque io i comics DC li compro nella versione francese della Panini (e che non mi si dica che è francese perchè pubblica in Francia), sono di buona qualità,ma fanno casino con le storie.

  13. Dopo anni che ci lamentiamo di come pubblicava PG ora siamo accontentati.4 anni fa a Ibiza dopo 3 giorni di crisi di astinenza ho comprato un planetary ad un costo esorbitante per il numero di pagine (non + di 8/10) con un paio di splash.Vi immaginate preacher a botte di 10 pagine ?Facessero la paella, comprassero i giocatori di basket italiani cotti come i coppertoni (basile, marconato e company,imparassero a pubblicare fumetti e si comprassero PG.Non mi pare poi che fine a 3/4 anni fa venissero regolarmente pubblicate le serie:- Preacher- Hellblazer- Trasmetropolitan- The filthovvero la roba per bimbi adulti.Per quanto riguarda il calcio di cui non mi frega nulla resta il fatto che pare abbia vinto l’Italia, menandogli pure il pacco delle autostrade.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...