"You think, one drink…"

Quella di oggi è stata una serata un po’ moscia, un’uscita tra amici nel centro di Trapani, rovinata da qualche incontro spiacevole e una permanente sensazione di disagio e incompiutezza (non saprei esprimermi meglio). Questa città mi ha stufato, ad ogni angolo riesci a beccare gente che ti sta sul cazzo, e il fatto che le persone mi stiano antipatiche facilmente non aiuta.
Per di più (ed evito i dettagli) la primavera per me pare non essere proprio arrivata…
Quantomeno un atto di schiettezza da parte del sottoscritto ha chiuso una certa situazione. Non mi sono tenuto peli sulla lingua e ho parlato chiaro, fanculo le delicatezze di circostanza. Un’altra persona in più da evitare il sabato sera.

Che bello usare il blog come sfogo personale. Era un bel po’ che non lo facevo, intimorito anche dalle reazioni di chi lo legge apposta per poi rinfacciarmi determinate cose (e tu hai capito che sto parlando con te, si proprio con te!). Ma nonostante l’aspetto e l’uso da sito personale di lavoro o di cazzeggio, questo è pur sempre un blog, un diario, una valvola di sfogo, che mi piace tanto usare.

Concludo riportando il testo di una canzone un po’ a tema, un po’ no (un’altra cosa che non facevo da un po’), firmata da un’artista che sto scoprendo solo recentemente e che mi fa da colonna sonora ultimamente.

It’s not going to stop

It’s not what you thought
When you first began it.
You got, what you want
You can hardly stand it though
By now you know

It’s not going to stop
It’s not going to stop
It’s not going to stop
Till you wise up

You’re sure, there’s a cure
And you have finally found it.
You think, one drink
Will shrink you ‘till you’re underground
And living down

But it’s not going to stop
It’s not going to stop
It’s not going to stop
Till you wise up

Prepare a list for what you need
before you sign away the deed

Cause it’s not going to stop
It’s not going to stop
It’s not going to stop
Till you wise up.

No it’s not going to stop
Till you wise up
No it’s not going to stop
So just give up

(Aimee Mann, da Magnolia OST)

Annunci

7 thoughts on “"You think, one drink…"

  1. Poveretto…sbornia presa male e? mai leccare rane allucinoggene dopo due o tre (bottiglie di) JD 😀 ciaoPS è cambiato l’indirizzo del mio blogora èwww.fracartina.splinder.com …se ti va di rilinkarmicmq sto buttando giù anche qualche pezzo sul nuovo sistema palladium vieni a dargli un occhiata se non sai cos’è… cerchiamo di diffondere questo orrore nel web.ciao

  2. x Anonimo: essi’! w il playsome! che tristezza la chiusura estiva :(x fracartina: link corretto!cmq c’ho i testimoni che ho diminuito notevolmente la quantità di alcol nel mio sangue!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...